Annullata l'edizione 2020 del Premio Nazionale "Il Coraggio delle Donne"

04/05/2020

A causa dell’emergenza Covid-19 non si potrà svolgere la seconda edizione dell’evento dedicato alla figura femminile.

A causa dell’emergenza ancora in atto è stato annullato il Premio Nazionale “Il Coraggio delle Donne” 2020 previsto tra il mese di maggio e metà giugno.

A darne notizia l’Amministrazione comunale insieme a Giuliano De Minicis, ideatore del Premio, che hanno espresso il loro rammarico malgrado il grande lavoro già svolto nell’organizzazione dell’importante evento per il quale, già dalle prime settimane di Maggio, erano in programma una serie di interessanti incontri con prestigiose personalità della cultura e del sociale, preludio alla serata ufficiale di consegna del Premio. L’evento, dedicato alla figura femminile, è un appuntamento importante e significativo delle attività culturali promosse dal Comune di Mondolfo, patrocinato inoltre dal Consiglio Regionale e dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Marche.

“Quest’anno purtroppo a causa dell’emergenza Covid-19 – ha commentato il consigliere comunale, con delega alla Cultura, Enrico Sora – siamo costretti ad annullare questo appuntamento identitario del nostro territorio, e non potremo quindi assegnare il Premio Nazionale con cui viene individuata, tra le diverse realtà sociali, una figura femminile esemplare, che durante l’anno si è particolarmente distinta per coraggio e determinazione nel proprio campo”

Dispiaciuta anche il Presidente del Consiglio comunale con delega alle Pari Opportunità, Filomena Tiritiello: “Il difficile periodo legato all’emergenza Covid-19 – ha detto – non ci consente di organizzare la manifestazione. Un premio a cui teniamo particolarmente che ci permette di  promuovere la cultura della parità, valorizzando il ruolo ed il lavoro delle donne. Ci auguriamo di poter recuperare questa edizione in un prossimo futuro.” 

“L’annullamento - dichiara Giuliano De Minicis, ideatore del Premio, nato nel ricordo e nello spirito del coraggio delle undici eroine marottesi - è una scelta doverosa e responsabile; mentre il rammarico è mitigato da quanta attenzione e interesse, già nella definizione del programma che abbiamo condiviso con l’Amministrazione comunale, ha riscosso da più parti questo singolare Premio Nazionale, che credo possa rappresentare buon motivo di orgoglio e di soddisfazione per tutti”.