La donna al centro delle politiche della Presidenza Consiglio comunale e delle Pari Opportunità

La donna al centro delle politiche della Presidenza Consiglio comunale e delle Pari Opportunità

15/01/2020

La Presidente Tiritiello traccia un primo bilancio sull’azione portata avanti dall’Amministrazione comunale tra eventi, incontri ed un prestigioso Premio Nazionale.

Parità di genere e violenza contro le donne: sono questi i temi cardine che hanno contraddistinto in questi anni il lavoro svolto dalla Presidenza del Consiglio del Comune di Mondolfo.

Un lavoro che ha coinvolto l’intera Amministrazione comunale particolarmente attenta e sensibile alle tematiche delle Pari Opportunità. Dal 2017 sono stati, infatti, organizzati diversi incontri, raccolte testimonianze, riflessioni e domande su diversi aspetti e sfumature del fenomeno legato alla diversità di genere.

E’ stato istituito ed ideato anche un importante Premio Nazionale denominato “Il Coraggio delle donne”, in occasione del Centenario del gesto di coraggio di undici ragazze marottesi, che ha consentito di conoscere ed approfondire gesti, attività, iniziative di personaggi, gruppi o associazioni tutte al femminile che abbiano dimostrato con merito un’espressione emblematica legata al coraggio in ambito sociale, professionale, culturale, politico, amministrativo e sportivo.

Quest’anno, per l’edizione 2020 del Premio Nazionale, si sta lavorando per ampliare gli orizzonti e proporre nuove ed interessanti figure di spicco del mondo sociale e culturale.

Altre iniziative hanno visto il Comune di Mondolfo in prima linea, con l’organizzazione di diversi incontri incentrati sulla figura della donna nella sua più ampia accezione, grazie alla collaborazione con le scuole del territorio, con la Polizia di Stato e le operatrici del Centro Antiviolenza, all’evento “Madri, Storie di Donne Speciali”. Così come molti sono stati gli eventi patrocinati dal Comune interamente dedicati al mondo femminile (con l’associazione Ante Litteram promotrice della rassegna culturale “Non A Voce Sola”).

Tematiche che sono state affrontate anche in sede di Consiglio comunale. Proprio nell’ultima seduta è stata votata una mozione all’unanimità, presentata dalla consigliera comunale Giovanna Berluti, sulla violenza di genere.

“E’ stato un momento importante di confronto - ha detto la Presidente del Consiglio Comunale Filomena Tiritiello - dove abbiamo confermato l’impegno di continuare a contrastare il fenomeno con la promozione di iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte a tutta la cittadinanza, con il coinvolgimento di enti e associazioni, che operano sul settore. E’ stata anche l’occasione per ripercorre l’impegno che in questi anni abbiamo profuso nel territorio sia come Presidenza del Consiglio che come Amministrazione comunale e di come queste tematiche ci stiano a cuore sin dall’inizio del nostro mandato. Da settembre siamo entrati a far parte anche del Tavolo permanente sulle parità di genere istituto dalla Provincia di Pesaro e Urbino con l’obiettivo comune di rafforzare il radicamento sul territorio di una cultura inclusiva e rispettosa delle differenze attraverso il confronto, la condivisione e la valorizzazione di buone prassi - ha concluso la Presidente del Consiglio - ed esperienze positive sul territorio, in modo da abbattere gli stereotipi di genere che ancora oggi condizionano, purtroppo, le idee di alcuni”.